Violenza ad Aversa, il figlio del boss fa incidente e accoltella l’altro automobilista

Violenza ad Aversa, il figlio del boss fa incidente e accoltella l’altro automobilista

Un incidente automobilistico che poteva finire in tragedia quello accaduto nella notte di venerdì nel centro storico di Aversa, in via Crispo, nei pressi del liceo artistico. Due automobili infatti si sono scontrate e uno dei due conducenti, forse per timore dei danni causati, si è dato alla fuga. A riportarlo è Edizionecaserta.it.

Ne è nato un inseguimento che si è concluso con i due automobilisti che sono venuti a contatto. Uno dei due, stando al racconto della vittima, ha estratto un coltello e ha colpito l’altro. Il ferito è stato quindi poi trasportato al Moscati per le cure del caso. Per fortuna i fendenti non hanno leso organi vitali.

A quel punto sono scattate le indagini della Polizia che si è messa sulle tracce dell’aggressore. Il giorno dopo però il giovane si è presentato spontaneamente al commissariato, accompagnato dal suo legale. Ha confessato il misfatto ma ha dichiarato di aver colpito la vittima non con un coltello ma con il medaglione della collana.

Il 20enne è figlio di un noto esponente del clan dei Casalesi, attualmente detenuto per omicidio. Il giovane è stato denunciato per lesioni dalla Procura di Napoli Nord. Inoltre si è scoperto che non ha la patente e quindi la sua auto è stata sottoposta a sequestro.