Villaricca. Discarica a cielo aperto a ridosso di terreni coltivati: “Ormai sono compromessi”

VILLARICCA. Discarica a cielo aperto a Villaricca. Secchi di pittura, bustoni di pellame, carcasse di auto, elettrodomestici e sacchi ricolmi di immondizia da settimane costeggiano la stradina di Corso Europa. A ridosso di coltivazioni di prugne, alle spalle di case e parco giochi, questi rifiuti stanno diventando vere colline di immondizia.

Fortemente provata è la popolazione residente nella zona. Oltre all’odore nauseante e acre, i cumuli stanno favorendo il proliferare di ratti che si aggirano indisturbati per le viuzze di Corso Europa. “L’inciviltà delle persone è la prima causa del degrado che ci circonda, ma ancora più ripugnante è la mancata raccolta di questi rifiuti che giacciono da mesi e ogni giorno aumentano sempre di più” ha dichiarato l’affittuaria di un terreno agricolo. “La salute del mio terreno è fortemente minacciata da cumuli di rifiuti pericolosi” ha concluso la donna.

Eloisa Di Rosa