Viene reinseguito dalla Polizia, ma stavolta lo beccano

Viene reinseguito dalla Polizia, ma stavolta lo beccano

Dovrà rispondere di ricettazione e resistenza a P.U. un giovane di appena 20 anni, fermato dagli agenti del Commissariato di Polizia “Secondigliano”, nel tardo pomeriggio di ieri.

I poliziotti, nell’ambito dei controlli del territorio, nel transitare in Via Regina Margherita, si sono insospettiti nel vedere due giovani in sella ad altrettanti motocicli.

Un giovane in sella ad uno scooter Kymco People, infatti, con il motore acceso, spingeva con un piede l’amico, che era in sella ad un motoveicolo Honda sh 300 Sport.

Il conducente del primo scooter, avvedutosi della Polizia, che con i segnali acustici e luminosi intimava di fermarsi, è fuggito facendo perdere le sue tracce, mentre l’altro giovane è scappato a piedi, dopo aver scaraventato a terra il veicolo che tentava di far partire.

Dopo un breve inseguimento, i poliziotti sono riusciti a bloccare Antonio Polverino, 20enne incensurato della Masseria Cardone. Polverino era in sella ad uno scooter rapinato il 4 novembre scorso.

Nella circostanza, una banda composta da 4 giovani, sull’asse perimetrale di Melito di Napoli, si rese responsabile, a distanza di pochi minuti l’una dall’altra, di due rapine ai danni di altrettanti motociclisti. A seguito di un rocambolesco inseguimento, proprio gli agenti del Commissariato di Polizia Secondigliano, riuscirono a bloccare ed arrestare, in Casoria (NA), gli occupanti di una moto Bmw, mentre i due giovani in sella allo scooter Honda Sh 300 Sport, riuscirono a far perdere le loro tracce.

Antonio Polverino è stato sottoposto a fermo di P.G. per il reato di ricettazione e resistenza a P.U. e condotto alla Casa Circondariale di Poggioreale.