Viareggio, meningite killer: muore la professoressa Lilia Agata Caputo

Viareggio, meningite killer: muore la professoressa Lilia Agata Caputo

Incubo meningite in Toscana. Un’altra vittima muore dopo la 45enne deceduta ieri a Firenze. A Viareggio, dopo un mese di ricovero, è venuta a mancare Lilia Agata Caputo, professoressa in pensione, 64 anni, originaria di Rimini ma residente a Viareggio, in provincia di Lucca. A stroncarne la resistenza non è stata la meningite in sé, bensì una complicazione tardiva su base immunologica per vasculite cerebrale. Insomma, la vasculite – che è una malattia che provocata da una infiammazione dei vasi sanguigni – è andata a colpire un organismo già fortemente debilitato dai postumi della meningite. Provocandone la morte.

Un lungo calvario, quello della professoressa, cominciato lo scorso 24 ottobre. La donna ha cominciato a lamentare la comparsa di febbre alta associata alla improvvisa comparsa di pus. Sintomi che hanno fatto ipotizzare, fra i possibili scenari, anche quello di una potenziale meningite. E’ stata così allertata l’ambulanza della Croce Verde di Viareggio che è andata a prelevare l’insegnante nell’abitazione dove abita in centro a Viareggio e l’ha portata al pronto soccorso dell’ospedale Versilia. Qui, dopo una serie di esami specifici, è stata diagnosticata una meningite pneumococcica, una malattia infettiva delle meningi potenzialmente letale causata da Streptococcus pneumoniae e che – specie per i pazienti adulti – è la seconda forma più comune di meningite dopo quella da meningococco.

La notizia della morte di Lilia Agata Caputo si è rapidamente diffusa a Viareggio, dove l’insegnante era molto conosciuta. Sessantaquattro anni, originaria di Rimini ma con formazione bolognese, ha dedicato la sua vita alla famiglia e alla formazione dei giovani. Questo pomeriggio a partire dalle 15 sarà allestita la camera ardente presso la sede dellaCroce Rossa Italiana in via Machiavelli, associazione della quale fa parte il marito in qualità di ufficiale. I funerali invece, curati dall’impresa funebre Il Diamante di Viareggio, si terranno mercoledì 23 alle 15,30 nella chiesa di Sant’Antonio a Viareggio.

Foto: La Nazione

Facebook