Via Alveo Camaldoli, si attendono ancora videocamere e pista ciclabile tra Calvizzano e Villaricca

Via Alveo Camaldoli, si attendono ancora videocamere e pista ciclabile tra Calvizzano e Villaricca

Villaricca- Calvizzano. Pista ciclabile e videocamere da installare lungo la super trafficata via Alveo Camaldoli, la strada che ricade nei territori di Villaricca e Calvizzano, rimangono ancora una pura chimera. Eppure  il sindaco di Calvizzano, il 4 dicembre 2014, in un’intervista concessa a calvizzanoweb, diede la sua parola che la pista ciclabile si sarebbe realizzata entro il 2015, proprio per accontentare le diverse centinaia di persone che praticavano footing, prima che venisse inaugurata l’importante arteria extra-cittadina.

“Si estenderà – continuò – per circa un chilometro sul lato destro (andando verso Corso Italia di Villaricca). La cosa è fattibile anche economicamente, poiché, da una stima effettuata dalla ditta che ha recentemente realizzato la staccionata, i semafori e la pulizia della strada, occorrerebbero poco più di 50mila euro. Una somma che stanzierò nelle pieghe del prossimo bilancio di previsione 2015. Si tratta di un importo che verrebbe coperto da una parte degli introiti ricavati dalla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà”.

Inoltre, l’amministrazione comunale nel formulare le direttive politico-amministrative ai 7 responsabili di settore, indicò come priorità l’istituzione della videosorveglianza sul tratto di via Alveo Camaldoli, ricadente nel territorio calvizzanese. Delle telecamere, però, non v’è alcuna traccia.

Anche l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Villaricca, Raffaele Cacciapuoti, a dicembre 2014 dichiarò a un sito locale che, entro il 2015, avrebbe fatto installare le videocamere sul tratto di strada di loro competenza e realizzare la pista ciclabile. Invece, è tutto come prima. Ecco uno stralcio dell’intervista.

Assessore, gli chiese il cronista, al di là dei chiacchiericci, alla gente interessa sapere se questa benedetta pista ciclabile, prevista nel progetto originario e finanziata per 200mila euro, si farà o meno…

Certo che si farà – rispose –  Proprio in questi giorni (dicembre 2014, ndr) abbiamo approvato in giunta il nuovo Piano triennale delle opere pubbliche, nel quale abbiamo previsto pure le ulteriori opere da realizzare sulla strada che costeggia l’Alveo. Dei soldi stanziati, tra fondi Pit e cofinanziamento comunale, sono rimasti circa 480mila euro che utilizzeremo per costruire lungo la sponda destra dell’Alveo una pista running per gli amanti del jogging; verranno rafforzati i sistemi di sicurezza stradale; saranno impiantate diverse telecamere per la videosorveglianza che fungeranno da deterrente allo sversamento abusivo dei rifiuti; verrà realizzata una rotonda su corso Italia, proprio dove termina la strada Alveo. E non è finita qui. Nel 2015 saranno previste le domeniche ecologiche, durante le quali la strada verrà chiusa al traffico, per consentire a tutti gli appassionati la pratica della corsa e del fitness”.

Di ecologico è rimasto ben poco, visto che continuano a stazionare, lungo il tratto di strada ricadente nel territorio di Villaricca, dei sacchi bianchi contenti materiale derivante dalla pulizia delle sponde stradali. Andrebbero subito rimossi poiché indurrebbero i soliti ignobili a depositarvi accanto materiale di ogni genere.

 

di Domenico Rosiello