Bracciano, morte choc in spiaggia: 17enne annega per recuperare pallone

Bracciano, morte choc in spiaggia: 17enne annega per recuperare pallone

Dramma in spiaggia. Si tuffa per recuperare il pallone con cui stava giocando e poi annega. E’ successo ieri pomeriggio, intorno alle 17: un 17enne originario del Sri Lanka è annegato nel Lago di Bracciano, vicino a Roma, mentre tentava di riportare in riva il suo pallone che era stato trascinato via dalla corrente.

Quella di ieri doveva essere una giornata piacevole da trascorrere in compagnia di amici e parenti nella località balneare eppure per la famiglia del ragazzino non è stata così.

Sul posto i carabinieri della stazione di Bracciano e il medico legale. Quest’ultimo non ha riscontrato segni di violenza e la salma è stata poi affidata ai familiari. Secondo gli inquirenti pare che il 17enne abbia perso i sensi a causa di un malore avvertito mentre rientrava in riva e che avesse mangiato da poco.

A recuperare il corpo un residente della zona che sentendo le urla del ragazzo, si è tuffato immediatamente per salvarlo. Inutile ogni tentativo di rianimazione.