Usavano le macchinette cambiamonete per riciclare le banconote macchiate

Usavano le macchinette cambiamonete per riciclare le banconote macchiate

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Pozzuoli hanno denunciato in stato di libertà un 38enne del posto ed un cittadino ucraino domiciliato anche lui nella città puteolana in quanto ritenuti responsabili di riciclaggio. 

Nei giorni scorsi la titolare di un bar aveva sporto denuncia contro ignoti in quanto aveva trovato nella macchinetta cambia monete ben 34 banconote da 20 euro macchiate di inchiostro rosso indelebile, quello solitamente utilizzato dagli istituti bancari per marcare il denaro rubato o rapinato.

 

Le indagini si sono subito concentrate su uno straniero frequentatore del bar. L’uomo era stato infatti spesso notato cambiare le monete e poi andare via senza utilizzarle nell’esercizio commerciale. I poliziotti lo hanno pertanto atteso e dopo aver analizzato le banconote inserite nella macchinetta hanno avuto la certezza che fosse lui il riciclatore. Successivamente è stato scoperto che l’ucraino agiva per conto di un italiano del posto. Entrambi sono stati quindi denunciati.

 

Le banconote macchiate sono state sequestrate ed inviate alla filiale di Napoli della Banca d’Italia per essere sottoposte ad accertamenti tecnici capaci di definirne l’illecita provenienza.