Usa, sale la tensione con la Corea del Nord. Trump: “Cercano guai”

Usa, sale la tensione con la Corea del Nord. Trump: “Cercano guai”

Pyongyang minaccia contromisure per rispondere alla “insensata” decisione degli Stati Uniti di dislocare navi militari nell’area della penisola coreana. In una nota diffusa dalla Korean Central News Agency, l’agenzia di stampa nazionale del regime, un portavoce del ministero degli Esteri nordocoreano afferma che gli Usa saranno ritenuti responsabili delle “catastrofiche conseguenze” che potrebbero derivare dalla mossa che viene definita “oltraggiosa” dal governo di Kim Jung-un.

Affermazioni forti nei termini, a cui Donald Trump ha risposto, come da sua abitudine, con un tweet molto duro, che certo non getta acqua sul fuoco delle tensioni. “La Corea del Nord cerca guai. Se la Cina decide di aiutare sarebbe magnifico. Altrimenti, risolveremo il problema senza di loro”, scrive Trump.

L’arrivo annunciato della portaerei Carl Vinson e della squadra di navi da guerra a suo supporto ha alzato il livello di tensione nell’area e prefigura uno scenario di guerra. Un clima già arroventato dopo le dichiarazioni della Corea del Nord secondo le quali l’attacco missilistico ordinato da Trump contro la Siria è un atto che giustificherebbe l’uso della bomba atomica.