Una puzza tremenda dall’abitazione di una donna, poi la scoperta dei carabinieri

Una puzza tremenda dall’abitazione di una donna, poi la scoperta dei carabinieri

Napoli. Odori nauseabondi da un appartamento. A far scattare i controlli sono state le segnalazioni di alcuni vicini di casa; quando i carabinieri sono giunti sul posto si sono trovati dinanzi ad una scena davvero singolare. Nell’abitazione di una donna di 69 anni, in via Cilea a Napoli, c’era una quantità notevole di rifiuti organici, tra i quali alcuni in avanzato stato di decomposizione e inorganici. Con la collaborazione dell’Asl e dell’Asia (l’Azienda speciale per l’igiene urbana del Comune di Napoli) sono stati portati via circa 2.500 sacchetti di rifiuti.

La donna, che aveva trasformato la casa in una discarica, è stata denunciata per molestie olfattive, disturbo del riposo delle persone e getto pericoloso di cose. L’autorità giudiziaria ha emesso un’ordinanza di sequestro preventivo dell’abitazione, con sgombero dell’immobile, a cui i carabinieri hanno dato esecuzione, proseguendo nelle operazioni di ripristino e disinfestazione per circa quattro giorni. (Ansa)

foto: Corriere del Mezzogiorno