Un anno fa la morte di Pino Daniele, l’artista che ha lasciato spazio al mito

Un anno fa la morte di Pino Daniele, l’artista che ha lasciato spazio al mito

Un anno fa ci lasciava Pino Daniele, nel cuore della notte la notizia. Il 4 gennaio del 2015 il cantautore lasciava Napoli, l’Italia e il mondo della musica sgomenti, senza parole. Quel mondo della musica che lui aveva rivoluzionato a cavallo tra gli anni Settanta e Ottanta e che lo ha legato Napoli, alla sua gente indissolubilmente per sempre.

 

Oggi nelle stazioni della Metropolitana si ascolterà la sua musica, quella musica che ha accompagnato la vita di molti, scandendone i tempi.  Molti l’anno scorso il giorno dopo la sua morte riempirono Piazza Plebiscito e intonarono le sue canzone.  Ci furono doppi funerali, uno a Napoli e uno a Roma, in entrambe le occasioni i suoi fan accorsero numerosi partecipando accoratamente come fosse uno di famiglia.

 

Pino rappresentava l’uomo del sud che partendo dai vicoli riesce a portare la sua città in tutto il mondo attraverso la musica. Sulla pagina Facebook che propone di intitolargli una piazza, stanotte è stata pubblicata una sua foto con su scritto “Un anno senza te, Grande Pino”. Pino Daniele, ha lasciato un grande vuoto che ha tolto le parole e la musica all’uomo ma ha dato spazio al mito.