“Tutti a scuola”, alla cerimonia con il presidente della Repubblica anche alunni della Marco Polo di Calvizzano

“Tutti a scuola”, alla cerimonia con il presidente della Repubblica anche alunni della Marco Polo di Calvizzano

È partito il conto alla rovescia per ‘Tutti a Scuola 2016’, la cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico che quest’anno si terrà a Sondrio, venerdì 30 settembre.

L’evento, che inizialmente doveva svolgersi lunedì 19 settembre, è stato rinviato per la scomparsa di Carlo Azeglio Ciampi. Doveroso ricordare che fu proprio il Presidente Ciampi a voler istituire questa importante giornata di incontro tra il mondo della Scuola e le Istituzioni.

Alla cerimonia saranno presenti il presidente della Repubblica in carica, Sergio Mattarella, e il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini, che rivolgeranno agli studenti e ai docenti di tutta Italia il loro messaggio di augurio per il nuovo anno.

Spettatori d’eccezione circa 1.800 alunni provenienti da scuole di tutto il territorio nazionale selezionate dagli Uffici Scolastici Regionali tra quelle che si sono distinte per il proprio operato. Tra questi, anche una delegazioni di alunne dell’IC “Marco Polo” di Calvizzano, accompagnate dai professori Gabriella Del Ninno e Lucio Ristori. Le tre alunne di terza media che rappresentano la scuola, Gemma Cristiana Fatima Capasso, Chiara Paolone ed Emanuela Rusciano sono state selezionate in base al merito, hanno infatti avuto i voti più alti in pagella allo scrutinio finale dello scorso anno.

Alla cerimonia, trasmessa dalla Rai, in diretta tv, su Rai Uno, a partire dalle ore 11.00, interverranno personalità del mondo della cultura, dello spettacolo, dello sport e della società civile. A condurre la trasmissione due popolarissimi personaggi televisivi Fabrizio Frizzi e Flavio Insinna.

Non è la prima volta per l’IC “Marco Polo” di Calvizzano, la scuola ha già partecipato all’edizione del 2012 quando la cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico si teneva a Roma, nel cortile d’onore del Quirinale.

Facebook