Tromba d’aria a Frattaminore, crolla palazzina. il racconto choc: “E’ stato un inferno”

Tromba d’aria a Frattaminore, crolla palazzina. il racconto choc: “E’ stato un inferno”

Ha seminato danni e terrore la tromba d’aria che ha travolto Frattaminore questa mattina. Un uragano che ha riportato alla mente le scene del ciclone Matthew che ha provocato decine di morti ad Haiti e a Cuba. Piazza San Maurizio e via Giovanni XIII le zone più colpite della cittadina atellana. Tantissime le vetture danneggiate da tettoie e coperture di edifici letteralmente sradicate e portate via dalla furia del vento.

“Poteva essere una tragedia”, commenta Raffaele, noto commerciante della zona. La tenda del suo negozio di alimentari si è staccata ed è volata via. L’ha ritrovata a decine di metri di distanza. “E’ stato un inferno durato pochi minuti, per fortuna. Mi sono rifugiato nell’androne di un palazzo. Davanti ho visto ruotare nell’aria pezzi di cornicione e un cartellone pubblicitario che si è conficcato nel terreno”, ha raccontato Giuseppe, un pensionato che si stava dirigendo alla posta.

Alcuni alberi sono stati sradicati dal piccolo tornado, travolgendo automobili e vetture parcheggiate. Il tetto di un edificio in lamiere nei pressi di una distributore di benzina è stato scoperchiato e la copertura ha invaso la carreggiata mandando il traffico in tilt. I danni maggiori si sono registrati auna palazzina. La tromba d’aria l’ha centrata in pieno provocando il crollo di un’intera parete, forse in cartongesso. Gli occupanti sono vivi per miracolo.

Sui posti colpiti dalla tromba d’aria, che ha travolto anche i comuni limitrofi di Crispano, Frattamaggiore e Caivano, sono intervenute cinque squadre dei Vigili del Fuoco e gli uomini della Protezione Civile regionale, impegnati a liberare le strade da alberi e cartelloni divelti e a mettere in sicurezza la circolazione veicolare.

GUARDA LE FOTO

GUARDA IL VIDEO DEL TORNADO