Tre pusher in manette nel napoletano, agenti aggrediti da donne e bambini

Tre pusher in manette nel napoletano, agenti aggrediti da donne e bambini

CAIVANO. Aggrediti da donne e bambini dopo 3 arresti per droga. E’ successo agli agenti del commissariato di Afragola che, nel corso di un blitz, hanno ammanettato 3 spacciatori nel rione Iacp di Caivano, quartiere popolare nella periferia nord di Napoli. Si tratta di Aniello Carema, 55 anni  (sentinella in bicicletta della piazza di spaccio) Pietro Palmieri, 47 anni (quello che consegnava le dosi di cocaina agli acquirenti) e Salvatore Tomaciello, 38 anni (quest’ultimo si occupava invece dei soldi).

Come riporta Il Mattino, durante l’operazione c’è stata una vera e propria rivolta di quartiere con protagonisti decine di bambini e circa 50 donne. “Aiutateci, ci hanno arrestato le guardie”, ha urlato uno degli arrestati. Da lì sono partiti sputi, insulti e minacce verso i poliziotti che sono stati colpiti anche con il lancio di oggetti tra cui bottiglie di acqua piene.

A quanto pare la folla ha tentato di difendere gli spacciatori ed impedire agli agenti di trovare il nascondiglio della droga. I poliziotti, però, sono comunque riusciti a sequestrare le dosi di cocaina. Dopo attimi di caos, con l’arrivo di un’altra volante sono scappati tutti via. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, si trovano ora ai domiciliari.

(immagine di repertorio)