Travolta e uccisa da un pirata, il sindaco proclama il lutto cittadino

Travolta e uccisa da un pirata, il sindaco proclama il lutto cittadino

Casoria. Un’intera comunità sotto choc. Crispano questa mattina si è risvegliata con la perdita incolmabile di Anastasia Donadio, 21 anni, travolta e uccisa ieri a Casoria, sulla statale sannitica da pirata della strada, Francesco Mocerino, in stato di ubriachezza, militare dell’aeronautica di 23 anni.

Migliaia i messaggi di lutto e cordoglio per la scomparsa della giovane crispanese. Una ragazza piena di vita e di sogni, infranti tragicamente sul cofano di quell’Alfa 156 che l’ha travolta in pieno uccidendola sul colpo. L’auto killer è stata ritrovata a Cardito alle prime luci dell’alba col parabrezza completamente incurvato e sfondato, a riprova della violenza dell’impatto.

Per omaggiare la vittima della strada, il sindaco di Crispano, Antonio Barra, ha annunciato il lutto cittadino: “Ho appreso stamane del grave incidente stradale che ha fatto venire a mancare una ventunenne di Crispano – scrive su Facebook -. Sono costernato e partecipo al dolore della famiglia a cui ho dato un forte abbraccio per la grave e prematura perdita. E’ mia intenzione proclamare il lutto cittadino per la giornata dei funerali”.