Tragedia a Sant’Antimo, investita e uccisa sull’Appia: si costituisce il pirata

Tragedia a Sant’Antimo, investita e uccisa sull’Appia: si costituisce il pirata

AGGIORNAMENTO ORE 14. Si è costituito un 27enne di Giugliano. G. V., operaio incensurato, che a quanto pare sarebbe il pirata della strada che ha investito questa notte alle 4.40 la giovane Debora uccidendola sul colpo. Il giovane aveva il fiato sul collo dei Carabinieri della compagnia Giugliano diretti dal Capitano De Lise che già avevano individuato l’autovettura. Si tratta di una Fiat Bravo.

Il giovane, sentendosi braccato, si è costituito alla caserma di Villaricca ed ha confessato ai militari di essere stato il colpevole dell’investimento mortale. E’ stato denunciato per omicidio stradale e condotto in ospedale per gli esami tossicologici. La vettura è stata invece sequestrata per effettuare ulteriori rilievi ed accertare l’esatta dinamica del tragico scontro.

Sant’Antimo. Una serata di divertimento si è trasformata in tragedia. Nella notte sulla via Appia, tra Sant’Antimo e Giugliano e Aversa, una ragazza è stata investita ed è morta sul colpo sotto gli occhi del fidanzato. E’ accaduto nei pressi del locale May be alle 4.40 di questa notte.

La giovane Debora Menale, di Gricignano d’Aversa, stava uscendo dal locale quando, attraversando la strada, è stata centrata da un’auto che è scappata senza prestare soccorso. Debora, dopo il volo, è terminata su di una Ford Fiesta parcheggiata. Lavorava come parrucchiera.

Sul posto i carabinieri della compagnia di Giugliano che hanno effettuato i rilievi del caso. I militari hanno poi controllato la presenza di telecamere di videosorveglianza in zona per risalire al pirata della strada.