Tragedia nel Cilento, Mario Bortone muore carbonizzato

Tragedia nel Cilento, Mario Bortone muore carbonizzato

Tragedia nel Cilento, a San Biase. Un uomo di 80 anni muore avvolto dalle fiamme che aveva appiccato nel terreno di sua proprietà per fare pulizia. Il corpo carbonizzato è stato ritrovato dai familiari.

La tragedia è avvenuta in località Chiuse, a pochi passi del centro cittadino. Erano passate da poco le diciannove quando ai carabinieri di Vallo della Lucania è giunta la telefonata con la richiesta di aiuto da parte dei familiari dell’uomo. Non vedendolo rientrare a casa si erano recati nel terreno di famiglia. Una volta arrivati sul posto la tragica scoperta.

Davanti ai loro occhi una scena agghiacciante. Il corpo dell’anziano ormai carbonizzato era riverso a terra. I militari al comando del capitano Mennato Malgieri hanno immediatamente raggiunto località Chiuse. Per l’anziano ormai non c’era più nulla da fare. I carabinieri hanno effettuato tutti i rilievi del caso per ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Bortone era vedovo da tempo. Da quando era andato in pensione trascorreva le sue giornate in campagna. Anche ieri pomeriggio si era allontanato da casa. Voleva approfittare della giornata di sole per ripulire il terreno ma la situazione gli è sfuggita di mano. Il fuoco alto e visibile anche da lontano non gli ha lasciato scampo. Le fiamme lo hanno travolto ed ucciso.