Toscana, dopo una lite uccide il marito di spalle a colpi di mattarello

Toscana, dopo una lite uccide il marito di spalle a colpi di mattarello

Una tragedia quella che arriva da Terranuova Bracciolini, in provincia di Arezzo, dove, al culmine di una lite, una donna ha ucciso il marito a colpi di mattarello e poi ha tentato di togliersi la vita. A dare l’allarme è stata la figlia 25enne della coppia che, rientrando a casa, ha trovato il padre con la testa fracassata.

I sanitari del 118 sono accorsi ed hanno cercato di rianimare Enzo Canacci, 62 anni, conosciuto in paese per essere il presidente onorario dell’AVIS, l’associazione dei donatori di sangue. Era riverso in una pozza di sangue tra il bagno e il corridoio. La moglie era sul divano e poco dopo, all’arrivo dei militari dell’Arma, ha confessato il delitto. Avevano discusso nel pomeriggio.

La donna, Clara Sannini, 58 anni, ha poi tentato il suicidio ingerendo dei farmaci ed è ora ricoverata all’ospedale valdarnese della Gruccia, soccorsa dai sanitari arrivati sul luogo del delitto.

E’ stata la giovane figlia a trovarsi davanti la agghiacciante scena. Rientrata a casa dalla festa del Perdono, è salita nell’abitazione ed ha trovato il babbo per terra in una pozza di  sangue. Pensava fosse caduto. Ha telefonato al 118. La mamma era sul divano, assente. Secondo una prima ricostruzione, la donna ha colpito il marito alle spalle con violenza con il mattarello preso in cucina e il marito è crollato a terra, con la testa fracassata.