Tragedia a Monteramano, Giuseppe Gallo va a calcetto e muore

Tragedia a Monteramano, Giuseppe Gallo va a calcetto e muore

Tragica morte in Campania, a Montemarano. Giuseppe Gallo, 39 anni, è morto mentre giocava a calcetto con gli amici. Come tante altre volte Giuseppe si era riunito sul campo verde per giocare. Come ogni sabato pomeriggio, si erano dati tutti appuntamento in un campetto di quell’impianto alla periferia di Avellino.

Ma a casa Giuseppe non è mai tornato. All’improvviso si è sentito male e si è accasciato finendo con il viso rivolto al suolo. Si è rialzato  e subito gli amici hanno capito che stava male. Hanno chiamato immediatamente il 118, per avviare la corsa verso il pronto soccorso dell’ospedale Moscati. Ma la situazione era già disperata, il cuore di Giuseppe ha cessato di battere. Disperazione, incredulità, choc tra gli amici. E’ stata avvisata subito sua moglie Maria Giovanna, rimasta a casa a Montemarano con i due bambini piccoli, un maschietto di 4 anni ed una bimba di 1.

Lavorava alla Fma di Pratola Serra. Ora tutti i lavoratori si stringono intorno ai familiari, a quei due bimbi. La salma è ora nell’obitorio dell’ospedale «Moscati». Oggi l’autopsia sul corpo del 39enne per capire con certezza che cosa abbia provocato il decesso.

L’intera comunità di Montemarano è sotto choc per questa terribile notizia. Molto provato anche il sindaco Beniamino Palmieri, che sul profilo Facebook ha scritto che a seguito del gravissimo lutto che ha colpito Montemarano tutte le manifestazioni previste in paese sono state annullate.

giuseppe-gallo