Calvizzano, morto il sindaco Giuseppe Salatiello: sotto choc la città

Calvizzano, morto il sindaco Giuseppe Salatiello: sotto choc la città

E’ di poco fa la notizia che è morto il sindaco di Calvizzano Giuseppe Salatiello. Nato nel ’66, il primo cittadino sarebbe stato stroncato da un malore improvviso mentre stava lavorando. Avrebbe compiuto 51 anni il prossimo settembre.

L’uomo avrebbe avvertito un malore già nella notte, ma stamattina si sarebbe recato ugualmente al Comune per svolgere le sue mansioni amministrative. La situazione è precipitata poche ore fa. Inutile il trasporto immediato al pronto soccorso dell’ospedale San Giuliano e i tentativi di rianimarlo. Per il 50enne non c’è stato più niente da fare. Sposato, il sindaco lascia due figlie: Tea e Renata. Diplomato al Liceo Scientifico di Giugliano, laureato in Relazioni Internazionali, era stato eletto nel 1988 come consigliere comunale nella lista della Democrazia Cristiana. Nel 2013 è stato eletto sindaco con il 38, 12 % delle preferenze sostenuto da un gruppo di liste civiche.

La notizia della morte di Giuseppe Salatiello sta facendo rapidamente il giro della città e dei comuni a nord di Napoli. In segno di rispetto per la prematura scomparsa del sindaco calvizzanese, la fiaccolata in programma stasera sulla circumvallazione esterna per manifestare contro i roghi tossici è stata rinviata a data da destinarsi.