Torre del Greco, ferito per aver difeso la fidanzata dai rapinatori: è grave

Torre del Greco, ferito per aver difeso la fidanzata dai rapinatori: è grave

Ferito per aver difeso la fidanzata dai rapinatori. E’ quanto successo ieri in via del Corallo, a Torre del Greco, tra i vicoli che collegano la città a Ercolano. Antonio M., è arrivato in gravi condizioni all’ospedale Sant’Anna di Boscotrecase.

I chirurghi hanno dovuto asportare la milza e ricostruire il diaframma e l’intestino. È stata inoltre eseguita una resezione gastrica. Le sue condizioni erano disperate all’arrivo: aveva sei fori e tre proiettili conficcati in varie parti del corpo. Ora il ragazzo ha quattro anastomosi e un tubo nel torace e lotta ancora tra la vita e la morte.

 Sono in corso indagini del nucleo operativo della Compagnia dei carabinieri di Torre del Greco per ricostruire la dinamica di quanto accaduto nella tarda serata di martedì: secondo la prima ipotesi, il giovane di 20 anni era in compagnia della fidanzata quando è stato affiancato da due uomini che li avrebbero costretti a fermarsi e avrebbero provato a bloccarli, probabilmente per portare via la moto. Davanti alla reazione di Antonio M., i rapinatori avrebbero estratto la pistola ed esploso i colpi.