Terzo caso di meningite a Napoli. Si teme un contagio

Terzo caso di meningite a Napoli. Si teme un contagio

Napoli. Terzo caso di meningite. Questa volta in città. Un’altra giovane donna tramortita dalla terribile malattia. È stata trasportata ieri, in stato di incoscienza, al pronto soccorso del Vecchio Pellegrini. Prima di finire in ospedale aveva accusato forti mal di testa e rigidità nucale. Poi la improvvisa perdita dei sensi.

Nel reparto di emergenza del nosocomio di via Pignasecca (diretto da Vittorio Helzel) i sanitari hanno subito capito che le cose per la giovane paziente – trent’anni, proveniente dal quartiere Arenaccia – si stavano mettendo male, con un sospetto di meningite. E così l’hanno sottoposta ai test diagnostici: una tac e una puntura lombare per analizzare il liquor. La risposta è stata positiva. L’esame radiologico ha evidenziato una grave sofferenza del cervello. E così è stato disposto l’immediato trasferimento all’ospedale per malattie infettive. Al Cotugno è stata ricoverata in rianimazione dove, già da due giorni, è in imminente pericolo di vita l’altra giovane donna proveniente da Sant’Anastasia.

Migliorano invece, sia pure impercettibilmente, le condizioni del sessantunenne ricoverato giovedì scorso nella rianimazione del policlinico federiciano, diretta dal professore Giuseppe Servillo.

LEGGI TUTTI I SINTOMI DELLA MENINGITE

Fonte: Ilmattino