Terrore a Napoli, sparatoria in pieno giorno. Panico in strada

Terrore a Napoli, sparatoria in pieno giorno. Panico in strada

Napoli. Sparatoria in pieno giorno a Napoli poco fa. Diversi colpi d’arma da fuoco sono stati esplosi nella zona della Sanità. Probabilmente si tratta di un agguato di matrice camorristica.

A rimanere gravemente ferito Vittorio Vastarello, 43 anni, originario del quartiere Sanità, esponente del clan Vastarella. La vittima è stata urgentemente trasportata all’ospedale Pellegrini. Sul posto la Polizia di Stato.

I killer avrebbero agito a bordo di uno scooter e avrebbero esploso colpi di pistola all’indirizzo dell’uomo in mezzo alla folla. La famiglia Vastarella – in lotta con il clan dei “Barbudos” (Esposito-Genidoni) – ha già subito un feroce agguato il 22 aprile scorso: un commando aprì il fuoco all’esterno di un circolo ricreativo in via Fontanella uccidendo due esponenti del clan e ferendo altre tre persone.

Aggiornamento. L’uomo è morto in ospedale. La vittima era sfuggito all’agguato nel circolo ed è il fratello del boss che fu ucciso in quell’occasione.