Terrore a Napoli: il boss di pente, insediano auto di moglie e figlia

Terrore a Napoli: il boss di pente, insediano auto di moglie e figlia

Erano le 3,50 dell’altra notte quando è stata avvertito nel quartiere Miano un forte boato. Stavano andando a fuoco due auto parcheggiate lungo via Janfolla
In pochi minuti si accerta che l’incidente è di natura dolosa, le forze dell’ordine accertano che le auto sono intestate a due donne appartenenti alla famiglia Lo Russo.

A bruciare una Fiat 500 L e una Fiat 500 X intestate alla moglie e alla figlia del boss Mario Lo Russo. L’uomo si è recentemente pentito e collabora con la Direzione distrettuale antimafia. Proprio sotto le finestre dell’abitazione delle due donne qualcuno, indisturbato, si è armato di una tanica di benzina e ha cosparso di liquido infiammabile le due autovetture, nuove di zecca. Il danno ammonta a circa 40mila euro.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco, anche gli agenti del commissariato Scampia con i colleghi della Squadra mobile, che hanno avviato le indagini. Gli investigatori si muoveranno seguendo due piste. La prima porta ad una sorta di regolamento di conti interno al gruppo criminale. La seconda conduce invece verso gli ambienti criminali della zona.