Terremoto, non c’è tregua: altre due scosse all’alba e piogge torrenziali. Per ora non ci sono vittime 

Terremoto, non c’è tregua: altre due scosse all’alba e piogge torrenziali. Per ora non ci sono vittime 

Non c’è pace per il centro Italia. Durante la notte lo sciame sismico ha continuamente fatto ballare i residenti della zona colpita da due violenti scosse nella serata di ieri. La più forte alle 21.18 che ha causato ingenti danni.

Pioggia e scosse. Purtroppo la terra ha tremato di nuovo all’alba con due forti scosse di magnitudo sopra il grado quattro prima alle 5 e 21 e poi alle 5 e 50. Alla terra che balla si è aggiunto anche il tempo inclemente con una forte pioggia che ha falcidiato la zona per tutta la nottata.

Non ci sono vittime. L‘unica nota di conforto pare data dal fatto che non ci sono vittime al momento segnalate dalla protezione civile. Pare ci sia stata solo una persona deceduta però in seguito ad un arresto cardiaco.

Il “terremoto buono”. Sembra un paradosso ma proprio la prima scossa di ieri pomeriggio ha salvato tante vite dalla seconda molto più forte delle 21. La gente infatti si è riversata e per questo si è trovata in posti più sicuri dove ripararsi.

I centri più colpiti. Oltre alla ben nota Camerino che ha registrato serissimi danni e dove è stato chiuso anche il carcere, i crolli hanno riguardato tutta la Val Nerina con centri complentamente inagibili come Visso.

Facebook