Tentano di rubare un’auto con la tecnica del finto incidente: arrestati dalla polizia

Tentano di rubare un’auto con la tecnica del finto incidente: arrestati dalla polizia

Napoli. Con la tecnica del finto incidente, hanno tentato di portar via un’autovettura Volkswagen Passat nuova fiammante e, sarebbero anche riusciti nel loro intento se non fossero intervenuti gli agenti della sezione “Volanti” dell’U.P.G.

L’episodio, verificatosi stamane tra il Corso Malta e la rampa di accesso per l’autostrada A56, ha portato all’arresto di Salvatore ABBRUZZESE, di 29 anni e Vincenzo ABBRUZZESE di 42 anni, entrambi di Afragola (NA) responsabili, in concorso tra loro, del reato di tentato furto aggravato.

I poliziotti, favoriti dal fatto che stavano percorrendo la ex SS162 in direzione Corso Malta, strada che strutturalmente è posizionata in alto rispetto alla rampa  di immissione sulla tangenziale, hanno notato un’autovettura Renault Clio, di colore rosso il cui passeggero, sporgendosi dal finestrino, lanciava un oggetto contro un’autovettura Volkswagen che li stava superando.  

Avendo intuito che di lì a poco il conducente dell’autovettura si sarebbe fermato, diventando vittima degli occupanti della Renault Clio, prontamente sono intervenuti. Gli agenti, infatti, facendosi largo nel traffico veicolare, sono corsi in soccorso dell’automobilista che, nel frattempo, era disceso dalla sua autovettura.

Uno dei due ladri, era già riuscito a salire a bordo dell’auto, lasciata con le chiavi inserite, pronto per portargliela via. Salvatore Abbruzzese è stato bloccato dai poliziotti proprio alla guida dell’auto, ancor prima che potesse allontanarsi. La vittima, che aveva avvertito un forte rumore provenire dal lato destro della sua autovettura era stato invitato ad accostarsi dai due individui, che lamentavano di essere stati urtati. 

Nell’auto della vittima, i poliziotti hanno rinvenuto un frammento di terracotta. Entrambi i ladri sono stati condotti alle camere di sicurezza della Questura, in attesa d’esser giudicati con rito per direttissima, nella giornata di domani.