Tenta di fermare i rapinatori nel suo giardino e viene aggredito a sangue

Tenta di fermare i rapinatori nel suo giardino e viene aggredito a sangue

Ha sentito dei rumori sospetti provenire dal giardino, si è precipitato ed ha trovato due uomini intenti a derubare il suo capannone. Ha cercato di fermarli ma un dei due lo ha aggredito colpendolo alla testa con una grande pietra.

La vittima dell’aggressione è un quarantenne di Paestum e l’episodio si è verificato la scorsa notte. Negli ultimi mesi sono tante le famiglie che hanno trovato i depositi esterni alle case saccheggiati. La vittima si è precipitato fuori dove ha trovato due persone col volto travisato che stavano cercando di portare via elettrodomestici, biciclette e attrezzi agricoli.

Dopo l’aggressione l’uomo è svenuto ed i due, entrati tagliando la recinzione, sono scappati via abbandonando la refurtiva. Quando la moglie è scesa preoccupata perché il marito non tornava lo ha trovato privo di sensi e ha avvertito il 118 e i carabinieri.