Temperature da record, chiusi in casa o al mare?

Temperature da record, chiusi in casa o al mare?

Per la prima domenica di caldo torrido non tutti hanno scelto il mare come si potrebbe immaginare. In alcune zone della Campania, le temperature hanno infatti raggiunto un massimo di 40 gradi ancora prima che l’orologio scoccasse sulle ore 12. Questo ha fatto riflettere molti “tifosi del mare” con telo e abbronzante già pronto.

In realtà la spiaggia è il luogo dove il caldo si sente maggiormente e il particolare che spinge tutti ad andarci è la presenza del mare, piscina naturale pronta per rinfrescare.

Per anziani e bambini invece è preferibile stare in casa con il condizionatore acceso o comunque in luoghi all’ombra e ventilati. Per chi sceglie i luoghi assolati è bene sempre bere e bagnarsi la testa per tenerla sempre fresca. Caronte insomma ha colto ancora una volta nel segno, il caldo continuerà nei prossimi giorni con un leggero calo delle temperature.