Tav Afragola, blitz dei Nas e sequestri per la stazione appena inaugurata

Tav Afragola, blitz dei Nas e sequestri per la stazione appena inaugurata

Figuraccia per la stazione Tav di Afragola “La Porta del Sud”, inaugurata pochi giorni fa alla presenza del premier Gentiloni. Oggi c’è stato infatti un blitz dei carabineri del Nas, dei tecnici dell’Asl Napoli 2 Nord, dei Vigili del fuoco e dei carabineri coordinati dalla Procura di Napoli nord. Diverse le irregolarità scoperte.

Chiuso l’unico bar della stazione poiché sprovvisto di autorizzazione e 5mila euro di multa emessi. Inibita l’area di parcheggio della stazione perché non ancora autorizzata; per le somme incassate finora ci potrebbe essere anche un risvolto penale. Inoltre, l’impianto antincendio non è risulato a norma, in attesa di essere verificato da specialisti dei vigili del fuoco. Non solo: l’impianto di climatizzazione e riciclo dell’aria era clamorosamente sprovvisto del motore. E’ stato inoltre constatato – come riporta Il Mattino – che le uscite di sicurezza davano direttamente sull’area del cantiere ancora aperto. Nemmeno un kit di pronto soccorso, né i defibrillatori erano presenti nella stazione. Su collaudo e l’agibilità sono ancora in corso approfonditi accertamenti. Grande imbarazzo dei tecnici presenti.