Stupro a una 24enne nel bagno della disco, condannati due casertani

Stupro a una 24enne nel bagno della disco, condannati due casertani

Napoli. La violentarono due volte. Prima a violentarla fu uno solo dei due, poi in gruppo. Sempre lì, nei bagni di una nota discoteca di Sorrento. La vittima era una 24enne, turista americana. Oggi arriva finalmente la condanna per entrambi gli stupratori. Il verdetto è stato emesso dal gup Emma Aufieri del tribunale di Torre Annunziata: 4 anni e 4 mesi per il 22enne Francesco Franchini, 3 anni e 4 mesi per il 20enne Riccardo Capece, come richiesto dalla pm Mariangela Magariello.

Jenna, la 24enne abusata, è arrivata ieri da New York per presenziare al processo assistita dall’avvocato Gennaro Ausiello. La violenza si consumò nella notte tra il 27 e il 28 luglio scorsi. Ad incastrare Franchini e Capece furono le immagini riprese dalle telecamere di sicurezza, installate nell’antibagno del locale. Grazie a quelle immagini la vittima ha potuto effettuare il riconoscimento. Il caso fece scalpore perché, il giorno dopo lo stupro, i ragazzi, del tutto impassibili, si scattarono un selfie di gruppo postandolo su Facebook.