Studente Federico II va in Erasmus a Parigi e muore

Studente Federico II va in Erasmus a Parigi e muore

Parigi. Studente italiano muore coltellata all’addome appena giunto a Parigi per il periodo di Erasmus. Due le piste battute: una rapina finita male oppure un suicidio. Il ragazzo, Ciro Ciocca, 21 anni, originario di Riccia in provincia di Campobasso, era appena arrivato nella capitale francese quando venerdì notte è stato ricoverato in ospedale per una profonda ferita da arma da taglio all’addome.

Sembrava potesse farcela, poi le condizioni si sono aggravate ed è morto mel pomeriggio. Al suo capezzale il padre che la settimana scorsa aveva salutato il figlio in partenza che aveva completato le pratiche di Erasmus per trascorrerre parte dell’anno accademico a Parigi: per qualche mese, quindi, niente lezioni all’Università di Napoli.

La pista della rapina (forse per un telefonino) finita nel sangue era tra quelle iniziali dalla gendarmeria, ma non si esclude quella del suicidio. Intanto il paesino di Riccia, 5mila abitanti, è sotto choc per la scomparsa del suo giovane coincittadino.

“Non deveva capitare proprio a lui” aveva scritto su Facebook il fratello Gianluigi raccogliendo subito il sostegno di tantissimi amici che auguravano a Ciro di superare le conseguenze di quella ferita. E adesso gli stessi amici si stringono a Gianluigi e ai genitori.