Si prendono “a mazzate” a colpi di bottiglie e coltelli, 5 arresti. I NOMI

Si prendono “a mazzate” a colpi di bottiglie e coltelli, 5 arresti. I NOMI

Mondragone. Volano parole grosse e scoppia la rissa per futili motivi  acolpi di bottiglie e coltelli. Il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mondragone ha tratto in arresto in flagranza per rissa aggravata, in località Stercolilli, Petrillo Luigi, 39enne, Petrillo Andrea, 21enne, Mancone Giovanni, 21enne, Invito Vincenzo, 50enne, Montanino Enzo, 38enne.

I militari dell’Arma hanno accertato che i cinque avevano preso parte ad una violenta rissa scaturita tra loro per futili motivi, utilizzando armi da taglio e corpi contundenti, procurandosi lesioni personali. A seguito dell’intervento dei Carabinieri, i partecipanti alla rissa ricorrevano a cure mediche presso la clinica “Pineta Grande” di Castel Volturno.

I cinque sono stati giudicati guaribile in 5 giorni per Petrillo Luigi per “ferita lacero contusa da taglio anulare mano destra”, 5 giorni per Invito Vincenzo per “ferita lacero contusa della regione peritale destra e trauma contusivo polso sinistro”, 3 giorni per Montanino Enzo per “traumi contusivi escoriati del volto, con sfumati ematomi perioculari bilateralmente” e al Petrillo Andrea è stato riscontrato un “trauma contusivo piede sinistro”.

Gli arrestati sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni in attesa della celebrazione del rito direttissimo.