Shoah, i film: La vita è bella, Schindler’s List, Bastardi senza gloria, Anna Frank in tv

Shoah, i film: La vita è bella, Schindler’s List, Bastardi senza gloria, Anna Frank in tv

Anche la tv commemora il giorno della memoria, che ricorre oggi, 27 gennaio. E per farlo manda in onda una serie di film sul tema dell’Olocausto. Dai più classici, come “Schindler’s List” di Steven Spielberg o “La vita è bella” di Benigni a “Bastardi senza gloria” di Quentin Tarantino. Vediamo la programmazione.

Programmazione film Shoah pomeriggio

Su Rai Movie

Alle 16 20 verrà trasmesso “Cognome e nome: Lacombe Lucien“. ella Francia occupata del 1944 il contadino diciassettenne Lucien tenta di entrare nel “maquis” (così i francesi hanno chiamato il loro movimento di Resistenza). Non essendo stato accettato, quasi per ripicca, il ragazzo diventa un collaborazionista e viene arruolato nella polizia. Tenterà, per amore, un tardivo riscatto. Uno dei grandi film di Louis Malle, dall’eccellente scavo psicologico e dalla felicissima resa del contesto ambientale. Il protagonista costituisce il drammatico ritratto di un immaturo, incapace di distinguere fra Bene e Male, le cui scelte non sono dettate dall’ideologia o dalla politica ma da un istinto di ribellione e dal caso. Nei suoi confronti, il regista dimostra una toccante pietà umana.

Su Rete4

Su Rete 4 alle 16  05 verrà trasmesso “Il Segreto di Thomas“. Durante l’occupazione fascista Thomas è un bambino prodigio e sua madre, Maria von Gall, è a capo di un’organizzazione che aiuta gli ebrei a lasciare il paese. Maria è una donna di grande fascino e Thomas l’adora. Di suo padre invece il bambino non sa nulla, Maria non gliene ha mai voluto parlare. Thomas è dotato di intelligenza e sensibilità straordinarie, ha una memoria prodigiosa ed è un formidabile giocatore di scacchi. Il ragazzo sarà inseguito dallo scaltrissimo Gregor Lämmle, professore di filosofia, che deve aiutare la Gestapo a recuperare il grande patrimonio degli ebrei custodito dalla famiglia von Gall. Sulle tracce di Thomas oltre al sanguinario Müller della Gestapo, c’è il gruppo di mercenari francesi assoldati da Lämmle e capeggiati da monsieur Henri.Michele e Saverio, due fedelissimi di Maria, alla fine Lämmle riuscirà a catturarlo. Maria von Gall accetta allora di consegnarsi a Lämmle in cambio del figlio.

Programmazione film Shoah sera

Su Iris

Verrà trasmesso stasera da IRIS, alle 21, il film di Spielberg “Schindler’s List“, storia di Oskar Schindler, l’uomo che ebbe modo di salvare centinaia di ebrei dai campi di concentramento. Passata alla storia la celebre scena della bambina col cappottino rosso.

su Rai2

Su rai2 Elser – i 13 minuti che non cambiarono la storia. Georg Elser, stretto collaboratore di Hitler, avrebbe potuto cambiare il corso della storia mondiale e salvare milioni di vite umane se solo avesse avuto 13 minuti in più. In quel breve arco di tempo, la bomba che aveva assemblato personalmente sarebbe esplosa e avrebbe fatto saltare in aria Hitler e i suoi più alti collaboratori, decimando il futuro terzo Reich. Ciò però non accadde e l’8 settembre 1939 Hitler lasciò la scena dell’attentato prima del previsto, lasciando Elser fallire miseramente.

su Rai Movie

Verrà trasmesso, in prima serata, il film “Rosenstrasse”, storia di una ragazza americana ebrea che partecipò alla storica manifestazione contro le leggi razziali a Berlino, in via Rosenstrasse.

Su La7

Sempre in prima serata il film “Jackob il bugiardo”, con protagonista Robin Williams, storia di un ebreo che, creduto in possesso di una radio, viene visto dai suoi compagni di ghetto come portatore di notizie di speranza. Per non distruggerre questa speranza Jackob, che non ha una radio, decide di inventare le notizie.

Su La2

Spazio anche ad “Anna Frank” e al suo Diario a La2 alle 22 e 05. Anna Frank è una ragazza ebrea di Amsterdam, costretta suo malgrado, nel 1942, a entrare in clandestinità insieme alla sua famiglia per sfuggire alle persecuzioni e ai campi di sterminio nazisti. Durante il periodo vissuto in reclusone nella soffitta del negozio del padre, Anna scrive un diario, al quale confida i propri segreti e i propri sentimenti. Nel manoscritto, inoltre, descrive in modo ingenuo e spontaneo la vita e il carattere delle persone che condividono con lei la terribile esperienza.

Programmazione film Shoah Notte

Su Iris

Iris alle 00 e 20 trasmetterà il documentario “Memory o the Camps – Memoria dei campi“. I cameramen dell’esercito inglese filmano l’orrore che si ritrovano davanti una volta entrati all’interno dei campi di concentramento nazisti.

Su Rete4

A mezzanotte e 05 sulla terza rete Mediaset andrà in onda “Senza via di scampo – La vera storia di Anna Frank“. Otto, il padre di Anna Frank, mostra il suo amore per la figlia cercando disperatamente un visto per salvare la famiglia dall’Olocausto. Tutto ciò emerge dalle lettere recentemente scoperte, che mostrano per la prima volta una prospettiva nuova sulla storia della famiglia Frank.

Su Rai2

Per i nottambuli, all’una e trenta su Rai2 potrete vedere “Suskind – le ali dell’innocenza“. Nell’Amsterdam occupata dai nazisti, Walter Süskind si ritiene fortunato ad aver trovato un lavoro presso il Concilio Ebraico che gli garantisce protezione dalla deportazione in atto ad opera delle truppe naziste. Il suo compito è quello di organizzare le file dei detenuti ebrei da mandare al lavoro in Germania, ignorando a quale sorte questi vadano incontro fino a quando una notte assiste all’arresto di una coppia i cui piccoli figli riescono a fuggire.

Altri film: La Vita è bella, Bastardi senza gloria

Non sono in programmazione, almeno oggi, altri film significativi sull’Olocausto, come ad esempio “La Vita è bella” di Roberto Benigni, che verrà però trasmesso in forma privata in numerosi istituti scolastici. La pellicola è disponibile in streaming in rete. Stesso discorso per “Bastardi senza gloria” di Quentin Tarantino, opera irriverente del regista americano che immagina un esito diverso del Secondo Conflitto Mondiale, dove Hitler trova la morte insieme a tutti i vertici nazisti all’interno di un cinema, simbolo del riscatto dell’arte sulla crudeltà della realtà storica.