Scarpe “parallele”, scoperta la centrale del falso a Orta di Atella. Sequestro da 400mila euro

Scarpe “parallele”, scoperta la centrale del falso a Orta di Atella. Sequestro da 400mila euro

Caserta. Ben 850 colli, fra calzature e pelletteria delle griffe più prestigiose, sono state sottoposte a sequestro dai Carabinieri del NIL di Caserta, nel corso di un’operazione anti ricettazione/contraffazione svoltasi a Orta di Atella (CE) nella giornata del 16/11. I Carabinieri avevano avuto notizia di un opificio abusivo che operava in pieno centro nel comune atellano.

L’attività era svolta in un seminterrato di circa 100 mq, posto all’interno di un condominio abitato da numerose famiglie. All’atto dell’intervento, però, non vi era una fabbrica ma bensì una attività completamente abusiva di vendita al dettaglio di prodotti – verosimilmente originali -. Tutto il materiale, compreso il locale, è stato sottoposti a sequestro, mentre i due gestori, che non hanno saputo dimostrarne la provenienza, sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria per ricettazione.

L’ammontare della merce ha un valore di mercato di circa 400.000,00 euro. Le indagini sono tuttora in corso.

LE FOTO: 

foto-1-sequestro-nil-caserta foto-sequestro-nil-caserta