Sardegna, Alessio Atzori morto annegato per salvare l’amica

Sardegna, Alessio Atzori morto annegato per salvare l’amica

Morto in acqua per salvare l’amica. E’ successo in Sardegna,. La vittima è Alessio Atzori, cagliaritano di 42 anni. L’uomo ieri sera si trovava a Punta Sa Foghe, poco lontano dalla spiaggia di Porto Alabe nella marina di Tresnuraghes (provincia di Oristano). In loco era in corso una festa all’aperto, allestita tra una ventina di camperisti in un terreno privato.

D’un tratto un’onda più grossa delle altre ha trascinato la sua amica in mare: Alessio si è gettato in acqua per salvarla, ma è stato a sua volta trascinato al largo dalla risacca mentre lei è riuscita a salvarsi da sola aggrappandosi a una roccia.

Questa la ricostruzione fatta dalla Guardia costiera di Bosa che sementisce le prime indiscrezioni su un tuffo in mare azzardato all’imbrunire da parte dei due. Le ricerche dell’uomo, dato disperso dopo essere stato inghiottito dall’acqua, sono state avviate nell’immediatezza dei fatti con tutti i mezzi e gli uomini a disposizione e sono proseguite per tutta la notte.

Come ha spiegato il tenente di vascello Guido Avallone, l’imponente dispiegamento di forze non ha purtroppo prodotto finora alcun risultato. Questo pomeriggio sono intervenuti anche i sommozzatori della Guardia costiera di Cagliari e nuovamente l’elicottero dell’Aeronautica militare di Decimomannu: ma del disperso nessuna traccia. Nonostante la tragedia, a quanto si apprende, la festa è proseguita tutta la notte e all’alba si poteva ancora sentire tra i camper la musica a tutto volume.