Sant’Antimo, Rosa sparita da due giorni. Ma la famiglia riceve scherzi telefonici

Sant’Antimo, Rosa sparita da due giorni. Ma la famiglia riceve scherzi telefonici

Al dolore si aggiunge anche la beffa. La famiglia di Rosa Di Domenico, la ragazza di 15 anni sparita da due giorni, provata dallo sconforto, sta ricevendo in queste ore scherzi telefonici da parte di persone anonime.

A denunciarlo è la cugina, Santa, nel gruppo Facebook Sei di Sant’Antimo se: “A nome di tutta la famiglia Di Domenico, voglio fare un appello ai meschini che stanno approfittando del dolore di mio zio che sta soffrendo non sapendo la figlia dove sia! A voi che telefonate con l’anonimo prendendo in giro e confondendo dei genitori distrutti vi dico di vergognarvi, non vi rendete conto del peso di queste azioni!”.

Ad una delle telefonate avrebbe partecipato anche la nonna di Rosa che, credendo di ascoltare la voce della nipote, è scoppiata in lacrime per la commozione, senza però sapere che si trattasse di uno scherzo. La famiglia ha ricevuto telefonate di diversi minuti dove non si avverte alcuna voce ma solo un pianto sonmesso. Oggi la triste scoperta: alla fine dell’ennesima telefonata insolita si sono udite delle risate di gruppo e da lì si è avuta la conferma che qualcuno si stesse prendendo gioco del dolore dei familiari della ragazza scomparsa.

Quando la notizia degli scherzi telefonici si è diffusa, sul web si è sollevata un’ondata di indignazione e rabbia. “E’ gente senza cuore”. “La meschinità di queste persone mi fa paura”. “Abbiamo superato ogni limite”.

Il caso di Rosa è arrivato anche a Chi L’Ha Visto. Ieri la trasmissione di Rai3 ha mandato in onda un appello disperato della mamma, che in lacrime ha chiesto alla figlia di tornare. La città di Sant’Antimo è in apprensione per le sorti della ragazzina.

LEGGI ANCHE:

L’APPELLO DELLA MAMMA