Sant’Antimo, operazione dei Carabinieri: un arresto e 3 denunce

Sant’Antimo, operazione dei Carabinieri: un arresto e 3 denunce

Manette a Sant’Antimo. I militari della locale Tenenza coordinati dalla Compagnia di Giugliano guidata dal capitano Antonio De Lise hanno tratto in arresto il rapinatore Benedettis Vincenzo, classe 1984, residente a Sant’Antimo, pregiudicato, in esecuzione all’ordine di carcerazione in detenzione domiciliare emesso dal Tribunale di Napoli dovendo espiare la pena di 2 anni e un 1 mese di reclusione. Il 33enne è riconosciuto colpevole di rapina aggravata commessa in una gioielleria a Piscinola nel 2013.

Nell’ambito della stessa operazione sono state denunciate 3 persone per furto aggravato di gas; uso di segni mendaci e marchi contraffatti; lesioni personali e omissione di soccorso. Sequestrati anche due grammi di hashish ed elevate 10 contavvenzioni per mancata copertura assicurativa e guida senza patente. Tre veicoli sono finiti sotto chiave.