Sanremo, la seconda serata tra la stravaganza di Elio e l’eleganza di Annalisa

Sanremo, la seconda serata tra la stravaganza di Elio e l’eleganza di Annalisa

Sanremo. Continua la passerella di stile sul palco dell’Ariston e nella seconda serata il colore predominate è stato di sicuro il bianco.  Ellie Goulding sceglie un completo pantalone bianco candido, ma a far scalpore è stata a raffinata scelta di Annalisa fasciata in un abito lungo creato per lei da Mario Dice, di sicuro uno dei look più belli e apprezzati di questo Festival.

Ma passiamo alla prima donna ovvero Magdalina Ghenea che per la seconda serata è stata vestita dallo stilista libanese Zuhairi Murad. La silhouette della bella attrice libanese è stata avvolta da tre proposte, simili nello stile, ma riferenti nelle nuance.

Eterea (forse un po’ troppo) e senza tempo il fascino di una delle signore della musica italiana: Patty Parvo che ha deciso di ritornare al Festival in un abito di Gianluca Saitto. Un tocco di estrema eleganza è stato dato anche da Nicole Kidman che con un semplicissimo abito nero firmato Giorgio Armani ha incantato tutta la platea.

A enfatizzare il buon gusto quest’anno anche gli uomini si sono messi d’impegno. Il padrone di casa Carlo Conti, non tradisce Ferragamo, mentre Gabriel Garco si presenta alla seconda serata stile Cary Grant. Valerio Scanu super elegante in un completo di Carlo Pignatelli, mentre Eros Ramazzotti festeggia i suoi 30 anni di carriera all’Ariston in Neil Barret.

Tra i look meno apprezzati c’è a giovane Francesca Michelin che si contende il titolo di peggio vestita con Arisa. La giovane e talentuosa cantante uscita dal Talent X Factor ha vestito Au Jour le Jour: una salopette un po’ più da Zecchino D’Oro che da Festival della canzone italiana.

Tra i più eccentrici non si smentiscono gli “Eli” ovvero Elio e le Storie Tese che con giacche rosa acceso Etro infiammano il palco dell’Ariston.