San Salvatore Telesino, operaio muore per esalazioni da bidone

San Salvatore Telesino, operaio muore per esalazioni da bidone

Dramma in Campania. Un uomo, di origini indiane di 44 anni, è stato trovato morto in un locale nei pressi di un’attività commerciale a San Salvatore Telesino, in provincia di Benevento. Secondo una prima ipotesi a provocare la morte dell’uomo sarebbero state le esalazioni da monossido di carbonio che si sono sprigionate da un bidone nel quale erano stati accesi dei carboni.  L’uomo aveva acceso un rudimentale braciere per cercare di mitigare il freddo che ieri notte in zona era pungente, con temperature che hanno raggiunto anche meno tre gradi. Durante la notte la combustione del braciere ha saturato l’aria per cui l’uomo è morto nel sonno.

Inutili i soccorsi degli operatori del 118 che al loro arrivo non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Su disposizione del magistrato la salma dell’indiano è stata trasferita all’obitorio dell’ospedale Rummo per le analisi medicolegali che dovranno accertare la causa esatta della morte.