San Giorgio a Cremano, assoluzione in Cassazione: nessun colpevole per l’omicidio Liguori

San Giorgio a Cremano, assoluzione in Cassazione: nessun colpevole per l’omicidio Liguori

San Giorgio a Cremano. Vincenzo Liguori, vittima innocente di camorra senza colpevoli. E’ arrivata ieri l’assoluzione della Corte di Cassazione per Vincenzo Troia, unico imputato come mandante. Resta un giallo irrisolto dunque l’omicidio del padre della giornalista de Il Mattino Mary.

La vittima il 13 gennaio 2011 si trovava nella sua officina meccanica di San Giorgio a Cremano, quando i killer entrarono in azione nei pressi di un circolo ricreativo per uccidere Luigi Formicola. Un proiettili vagante colpì però anche il meccanico che stavano lavorando. Alla figlia capitò l’inverosimile ed atroce destino di raccogliere le prime notizie sul delitto consumato nella zona in cui faceva da corrispondente.

Si è chiuso ieri quindi il terzo capitolo giudiziario di una delle pagine più tristi della cronaca cittadina. I responsabili della morte di Liguori, un innocente, restano ancora senza un nome e un volto. La Suprema Corte, accogliendo la tesi degli avvocati, ha respinto il ricorso della Procura generale e reso definitiva l’assoluzione di Vincenzo Troia, quell’assoluzione che esattamente un anno fa in secondo grado gli cancellò la condanna all’ergastolo del primo processo