“Saluto alla famiglia del boss”, nota cantante neomelodica finisce in caserma

“Saluto alla famiglia del boss”, nota cantante neomelodica finisce in caserma

Casalnuovo. Dal convegno anticamorra al saluto al famiglia malavitosa. Disavventura per la cantante neomelodica: finisce in Caserma dopo lo stop al concerto. L’artista partenopea Emilia Cantone, infatti, avrebbe salutato dal palco – a quanto pare su richiesta di un membro del suo staff – la famiglia Gallucci, ritenuta reggente dal malaffare locale. Poco prima, sullo stesso palco, si era tenuto un convegno sulla legalità dedicato a “Pasquale Feliciello vittima innocente di Camorra”.

Testimone oculare dell’episodio (“un caloroso saluto alla famiglia Gallucci”), il comandante della tenenza, Fernando De Solda, che – come riporta il quotidiano Il Roma – non ha perso tempo per preparare una dettagliata informativa di reato certamente destinata a fare molto clamore. Subito il rappresentante dell’Arma dopo si attivato per mettere fine al concerto destinato a provocare un tsunami di problemi.

Ovviamente, l’indignazione del fedele servitore dello Stato ha creato lunghi attimi di tensione, ma poi tutto è tornato sotto controllo. Subito venivano rimossi i pochi vessilli dell’associazione, rimasti a corredo del palco.

Nel cuore della notte, grazie anche alla fattiva collaborazione dei vertici dell’associazione anti-camorra Pasquale Feliciello, si aveva un quadro chiaro sugli organizzatori dell’evento canoro, che sono stati subito sentiti a sommarie informazioni. Sentita anche l’artista, reduce da uno spettacolo. Non si escludono risvolti nell’inchiesta.