Salerno, la baby prostituta venduta dalla madre

Salerno, la baby prostituta venduta dalla madre

La ragazzina di 13 anni che la madre avrebbe fatto prostituire con un 62enne avrebbe avuto rapporti sessuali anche con altri uomini. E’ quanto sta emergendo dalle dichiarazioni dello stesso uomo, un muratore, arrestato per abusi sessuali sulla giovanissima. La vicenda, della quale si sta occupando il sostituto procuratore Elena Guarino, sarebbe più complessa ed inquietante di quanto si credeva all’inizio.

Dalle prime ricostruzioni si sarebbe giunti alla conclusione che sarebbe stata la madre della ragazza a procurarle gli appuntamenti, con molti uomini di età diverse. Il 62enne avrebbe fatto dei nomi ora al vaglio degli inquirenti. E’ toccato poi alla giovanissima, durante l’incidente probatorio, ricostruire quello che accadeva nel casolare alla periferia di Castel San Giorgio dove si sarebbero consumati i rapporti sessuali.

I fatti risalgono al 2015 quando la giovane aveva appena 15 anni. In base alle sue dichiarazioni, la madre ne sarebbe stata a conoscenza. Mentre per la Procura, che ha chiesto ed ottenuto l’arresto della 40enne per favoreggiamento della prostituzione, era proprio lei ad organizzarli.