Rotonda Titanic, al via l’abbattimento

Rotonda Titanic, al via l’abbattimento

Mugnano. Inizieranno lunedì mattina i lavori di abbattimento della rotonda “Rosa dei Venti”, meglio nota con il nome Titanic, crocevia tra i Comuni di Mugnano, Marano e il quartiere di Chiaiano. Insieme alla rotonda, costruita negli anni novanta, verranno rimosse anche le relative isole sparti traffico. I lavori, finanziati dal Comune di Mugnano per circa 50 mila euro, dureranno una decina di giorni. Dopo l’abbattimento verrà installata una rotonda provvisoria con il posizionamento di new jersey, che serviranno ad incanalare sull’importante arteria il flusso di traffico veicolare.

La decisione di rimuovere la rotonda è arrivata dopo una serie di incontri tra l’amministrazione comunale di Mugnano, l’VIII Municipalità e il Comune di Marano. “Con il Comune di Mugnano, e in particolar modo con il sindaco Sarnataro, è nata un’ottima sinergia – spiega l’assessore dell’VIII Municipalità Giovanni Pagano – La rimozione della rotonda è una possibilità importante per la viabilità locale e consentirà di collegare l’area nord con Napoli in maniera più fluida. Sono certo, insieme al presidente Paipais, che questa sinergia di intenti durerà a lungo”.

Ai numerosi incontri che hanno preceduto l’avvio dei lavori hanno partecipato gli assessori di Mugnano alla Viabilità e all’Urbanistica, Francesco Palma e Ernestina Limongelli: “E’ un passo molto importante per la viabilità di un’area molto vasta e che comprende diversi comuni. Dopo l’installazione della rotonda provvisoria inizieremo una serie di incontri con i rappresentanti del comune di Marano e dell’VIII Municipalità di Napoli per valutare quali azioni intraprendere sia sul fronte della viabilità che sul fronte della riqualificazione dell’area”.

Particolarmente soddisfatto il sindaco Luigi Sarnataro: “Quella rotonda negli anni ha creato numerosi problemi alla viabilità, non facendo ben confluire il traffico veicolare così da provocare quotidianamente lunghe code che non fanno altro che esasperare gli automobilisti. Quell’arteria è di fondamentale importanza, poiché collega diversi comuni con la città di Napoli, ed è quindi importante che il traffico veicolare sia fluido e veloce. Inoltre la rotonda Titanic, così come era stata realizzata, di fatto impediva a chi guidava di avere una corretta visibilità della strada. Come Amministrazione, sin dall’indomani del nostro insediamento, abbiamo avuto diversi incontri anche con i comitati civici della zona, impegnandoci con i cittadini a fare il possibile per risolvere la questione. Oggi possiamo dire di aver mantenuto quell’impegno”.

 

Facebook