Roghi tossici, riparte la mobilitazione: assemblea a Mugnano e stasera flash mob a Giugliano

Roghi tossici, riparte la mobilitazione: assemblea a Mugnano e stasera flash mob a Giugliano

Cittadini e comitati riuniti in un’assemblea che si è tenuta ieri in via Pavese a Mugnano contro il persistere dei roghi dei fumi tossici che stanno continuando a rendere l’aria irrespirabile nell’area nord. Presenti cittadini anche da altri comuni limitrofi, attivisti di Chiaiano e dei centri sociali napoletani, e rappresentanti dell’amministrazione comunale mugnanese sia di maggioranza che di opposizione. Un primo incontro per fare il punto sulla complicata situazione e fa ripartire la mobilitazione. Domani alle 17 si terrà un presidio in via toledo a napoli con un possibile corteo, a cui aderiranno anche associazioni del vesuviano, che potrebbe raggiungere la prefettura. La richiesta sarà quello di attuare finalmente interventi incisivi per debellare il problema.

Ieri era presente anche un assessore dell’ottava municipalità per discutere con i cittadini degli interventi possibili per fermare i continui roghi tossici che partono dalla zona del campo rom di Scampia. Intanto oggi si terrà un incontro in Prefettura con il commissario antiroghi Michele Campanaro a cui parteciperà anche il primo cittadino mugnanese. La mobilitazione dei cittadini è dunque ripartita e stasera pure Giugliano scenderà in strada con una flash mob che si terrà in piazza Matteotti con i cittadini pronti a manifestare con un cero contro i fumi tossici ed in memoria delle tante vittime dell’inquinamento ambientale.

VIDEO: