Roghi tossici, Poziello: “Regia occulta dietro ogni incendio”

Roghi tossici, Poziello: “Regia occulta dietro ogni incendio”

GIUGLIANO. I numerosi roghi tossici che sono stati appiccati negli ultimi giorni hanno inevitabilmente tirato in ballo anche la politica. Diversi infatti i cittadini che hanno reclamato l’intervento del sindaco di Giugliano secondo cui dietro ogni incendio c’è una regia occulta.

“La questione degli incendi preoccupa non poco l’amministrazione comunale – dice Poziello – c’è una regia dietro questi incendi, ogni volta che inizia l’estate ci sono questi episodi strani. Vogliamo l’esercito e lo vogliamo subito – continua il primo cittadino – Chi sta dando fuoco alle discariche è qualcuno interessato alla bonifiche delle discariche. Sono preoccupato che ora attacchino la resit. Ognuno faccia la propria parte con una attenzione massima, bisognerebbe anche avere un lavoro di intelligence per capire chi vuole bruciare le discariche. Abbiamo intensificato il nostro lavoro stiamo ripulendo tutte le zone a rischio. Inoltre abbiamo già sollecitato cafagna e il prefetto”

Sulla questione si sono attivati subito anche i rappresentanti della forze politiche di maggioranza (in particolare i consiglieri Francesco Iovinella ed Aniello Cecere, con delega alla Terra dei Fuochi) ed il vicesindaco Domenico Pianese sollecitando i tecnici comunali ad effettuare un sopralluogo sui luoghi interessati. I roghi hanno interessato infatti la ex discarica Gesen (e non l’area già utilizzata come area di sosta temporanea dei rom) e, nell’area limitrofa all’hotel Mediterraneo ed all’ex Opificio Schiattarella, “si rilevano sporadici focolai nei terreni privati delle adiacenze, non incendi e comunque niente in aree comunali.” Pertanto – secondo i tenici del Comune – un qualsiasi eventuale intervento in area di non competenza comunale può essere possibile solo in esito a procedure  in danno‬, non essendo previste forme di  intervento alternative. Qualsiasi diverso intervento configurerebbe un abuso.”

“Diciamo basta! Abbiamo convocato – affermano gli esponenti della maggioranza – il commissario Cafagna con la Prefettura e nella giornata di mercoledì pomeriggio (orario e luogo da definire) istituiremo un tavolo di concertazione con le forze politiche. Siamo stanchi, vogliamo tutelare la nostra città ed i nostri concittadini. È un problema che non ha colore politico, ma di tutti. Vogliamo collaborare anche con le associazioni ambientaliste locali e trovare una strategia”.