Ritrovato il cadavere del 18enne scomparso: fermato un suo amico

Ritrovato il cadavere del 18enne scomparso: fermato un suo amico

Nell’ambito delle attività investigative svolte a seguito della scomparsa di Amendola Vincenzo di anni 19, rinvenuto cadavere questa mattina a San Giovanni a Teduccio, la Polizia di Stato di Napoli e l’Arma dei Carabinieri di Napoli hanno eseguito nel pomeriggio odierno il fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, di Nunziato Gaetano di anni 23, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e reati in materia di stupefacenti.

Nunziato, amico della vittima è gravemente indiziato dei reati di omicidio aggravato dal metodo mafioso, porto e detenzione illegale di arma da fuoco ed occultamento di cadavere. Amendola scomparso lo scorso 5 febbraio, è stato rinvenuto cadavere questa mattina all’interno di una campagna sotterrato con l’evidente scopo di occultarne il cadavere. Movente del delitto e contesti in cui è maturato sono oggetto degli approfondimenti investigativi in corso.