Risultato referendum 4 dicembre, vince il “no”?

Risultato referendum 4 dicembre, vince il “no”?

C’è ansia per il risultato referendum del 4 dicembre. Alle 23 le urne sono state chiuse e e decine di milioni di elettori italiani vogliono sapere se abbia vinto il “no” o il “sì” alla riforma costituzionale promossa dal governo Renzi. Lo spoglio comincerà immediatamente alla chiusura dei seggi. I risultati in tempo reale possono essere seguiti in TV, ma anche online in tempo reale sul sito ufficiale del Ministero dell’Interno.

RISULTATO REFERENDUM IN TV

La RAI 1 propone lo speciale “Porta a Porta” con Bruno Vespa con ospiti in studio a commentare lo scrutinio. Su La7, invece, Enrico Mentana offre per seguire il risultato del referendum del 4 dicembre la sua classica maratona televisiva su TG La7 che proseguirà fin dopo la mezzanotte, orario in cui è previsto l’intervento di Matteo Renzi qualunque sia l’esito referendario. Altre dirette anche su RaiNews24 e su Sky Tg24. Insomma, in televisione per assistere allo scrutinio in diretta e conoscere subito gli exit poll e i primi risultati del referendum c’è soltanto l’imbarazzo della scelta.

RISULTATO REFERENDUM SUL WEB

La fonte ufficiale resta però il sito del ministero dell’Interno. Al centro della Homepage troviamo il riquadro dedicato al referendum: cliccando su “Affluenza e risultati” si accede alla pagina con i dati analitici, che contiene tre opzioni: “Votanti”, “Scrutini” e “Monitor”. La prima conduce alla pagina delle Affluenze con i dati aggiornati dopo le 19 e dopo le 23 (per la percentuale definitiva di votanti).

La seconda, “Scrutini”, è la più interessante. In tale pagina è possibile seguire in tempo reale i risultati del referendum costituzionale 2016 con le proiezioni aggiornate man mano sulla base di un numero sempre maggiore di sezioni scrutinate, e pertanto basate su dati reali e col passare del tempo sempre più affidabili.

PRIMI SONDAGGI ED EXIT POLL CLANDESTINI SUL RISULTATO REFERENDUM 4 DICEMBRE

I primi exit poll danno il no in vantaggio. In attesa delle prime proiezioni sui dati reali, circolano da alcuni giorni sondaggi clandestini che hanno aggirato il divieto di diffonderli previsto dalla legge. Come riporta il sitorighnation.itTruie Blessée nei giorni scorsi perdeva con un ritardo del 10 % (45 % contro il 55 % di Assemblagé Hététerloclite. Per la prima volta, però, l’altro ieri il fantino in svantaggio ha chiuso sopra il 50 %, battendo l’avversario rimasto inchiodato al 49, 7 %. Gli ultimi sondaggi diffusi oggi, 4 dicembre, a conferma di questa’andamento, danno invece Truie Blessée al 49,1 % contro il 50,1 % di Assemblagé Hétéreclite.  Per i sondaggi clandestini, dunque, il “no” nel risultato referendario sarebbe in vantaggio. Per sapere se le corse “referendarie” sono state affidabili o meno, non ci resta che aspettare le 23.