Rinasce Confesercenti a Giugliano, Schiavo: “Territorio ricco di potenzialità”

Rinasce Confesercenti a Giugliano, Schiavo: “Territorio ricco di potenzialità”
Torna la Confesercenti a Giugliano. Ieri sera si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del nuovo direttivo. Il presidente è Rosario Porcaro, come vicepresidente è stato designato Domenico Pennacchio, mentre come segretario è stato nominato Mario Cosimo. Nel direttivo giuglianese ci sono oltre dieci imprenditori. È stata la Sala Teatro del Primo Circolo Didattico cittadino, in Piazza Gramsci, la sede della presentazione della nuova squadra. Alla conferenza ha partecipato anche Vincenzo Schiavo, presidente Interprovinciale (Napoli, Caserta e Avellino) e Interregionale (Campania e Molise) di Confesercenti e di recente componente della Giunta Nazionale dell’associazione.
«Il territorio di Giugliano è sempre stato importante in quanto conta migliaia di imprese – ha spiegato – Giugliano ha un’economia molto influente per quanto riguarda il Pil dell’intera Campania e quindi, insieme ai dirigenti dell’associazione Coigiass (commercianti e imprese giuglianesi associate) da tempo radicata sul territorio, abbiamo deciso di mettere insieme le forze per creare un’unica piattaforma associativa che possa ergersi a tutela delle imprese e dell’economia locale. Confesercenti Nazionale ha l’obbligo di essere presente e di stare vicino alle imprese del giuglianese, di stare affianco all’amministrazione, di dare impulso per costruire progetti utili a migliorare il futuro delle imprese. Vogliamo che i figli di questa terra possano restare a Giugliano perché orgogliosi di quello che hanno costruito i loro padri».
Giugliano, 123mila abitanti, 5229 dei quali cittadini stranieri (4.31% della popolazione; a ucraini, bosniaci e rumeni le quote più alte) ha ben 3 chilometri di costiera, che si estende sul litorale domitio da Marina di Varcaturo al Lido di Licola. È uno dei principali poli ortofrutticoli d’Italia (soprattutto per la “mela annurca”) e nell’ultimo relativo censimento ISTAT ha vantato 4955 imprese attive e 10934 occupati. Non solo: nel commercio al dettaglio sono registrate 983 imprese con 2068 addetti; all’ingrosso sono invece 736 le imprese con 1288 addetti e, infine, 362 le imprese (con 1021 addetti) del comparto alloggi, ristorazione e agenzia di viaggio.
«Ecco perché ritengo essenziale operare sempre più sinergia tra le imprese per sfruttare le opportunità che offre il territorio. L’economia va assistita, incoraggiata e coadiuvata e Confesercenti, dal livello nazionale a quello locale, è quello che fa ogni giorno. A Giugliano il tessuto imprenditoriale è altissimo e raffinato perché non c’è solo l’industria ma ci sono anche l’artigianato e il turismo. L’intera Giugliano – sottolinea Schiavo – ha un importante tratto costiero che deve avere un ruolo turistico sempre più rilevante sia a livello regionale che nazionale come accadeva 30 anni fa. Con questa nuova sezione Confesercenti c’è e gli imprenditori sentiranno fortissima la nostra presenza».  
Alla conferenza di presentazione, oltre ai vertici della neonata sezione di Confesercenti, hanno preso parte anche il sindaco di Giugliano Antonio Poziello (la cui giunta già da tempo ha sancito un patto con “Sos impresa” di Confesercenti per contrastare il fenomeno dell’usura, dando anche il via a un progetto per l’attivazione di una rete permanente di presidio antimafia), l’assessore al commercio Miriam Marino e l’assessore alle attività produttive Giulio Di Napoli del comune giuglianese. Presenti anche il presidente del Giugliano Calcio Salvatore Sestile (tra gli imprenditori membri della Confesercenti Giugliano) e l’ex portiere del Napoli, attuale responsabile area tecnica del club giuglianese, Gennaro Iezzo. La conferenza si è chiusa con il saluto del capitano Antonio De Lise che guida la compagnia dei Carabinieri di Giugliano in Campania dal 2015.