Ricette e sapori della nostra buona terra: fettuccine al ragù di cinghiale

Ricette e sapori della nostra buona terra: fettuccine al ragù di cinghiale

Rubrica di Eliana Iuorio

Carissime amiche ed amici di Tele Club Italia, bentrovate e bentrovati!
Si avvicina la domenica e non possiamo assolutamente lasciarci sfuggire la possibilità di cucinare qualcosa di diverso. Oggi, vi propongo un ragù di cinghiale, profumatissimo di spezie e dal gusto eccezionale.
La carne di cinghiale non è più “difficile” come una volta, reperirla; basterà chiedere al vostro macellaio di fiducia, oppure recarvi in una delle tante macellerie specializzate dislocate sul territorio (od ancora al supermercato).
E’ una carne magra e ricca di proteine, molto apprezzata anche nei grandi ristoranti e piatto tipico in tantissime trattorie umbro-toscane.
Il suo sapore è inconfondibile e deciso e vi assicuro che una volta provata, faticherete a non acquistarla ancora, magari per prepararla in umido, nella versione “spezzatino”.
Per ora vi lascio alla ricetta, augurandovi una splendida domenica!

FETTUCCINE AL RAGU’ DI CINGHIALE
Tempo di preparazione: 1 ora circa
Ingredienti, per 4 persone
380 gr. di pasta di semola di grano duro tipo “fettuccine”;
400 gr. di polpa di cinghiale tritata;
1 cipolla;
100 gr. di polpa di pomodoro;
150 gr. di pomodorini pelati;
1 carota;
1 costa di sedano;
1 bicchiere di vino rosso;
1 spicchio di aglio;
timo Pk Giordano q.b.;
rosmarino Pk Giordano q.b.;
pepe nero macinato fresco Pk Giordano q.b.;
alloro Pk Giordano q.b.;
sale q.b.;
parmigiano reggiano D.O.P. grattugiato fresco q.b.;
olio e.v.o. q.b.

Preparazione
Grattugiate la carota e tagliate a pezzetti piccolissimi il sedano e la cipolla; fateli soffriggere in 4 cucchiai circa di olio e.v.o., in un tegame antiaderente, con lo spicchio di aglio pelato e schiacciato; versatevi il trito di polpa di cinghiale e le spezie (timo, rosmarino, alloro e pepe) e fate rosolare per 2 minuti circa; poi alzate la fiamma e versatevi il vino, facendo sfumare. Eliminate l’aglio ed aggiungete il pomodoro ed il sale e continuate a cuocere per circa 20 minuti a fiamma bassissima, poi spegnete. In una pentola di acqua bollente e salata cuocete le fettuccine al dente e scolatele; poi, trasferitele nel tegame con il “ragù” e mantecate con il parmigiano reggiano grattugiato. Impiattate e servite con altro parmigiano grattugiato a piacere.
Buon appetito ed a sabato prossimo, con una nuova ricetta della vostra Eliana!