Rapina sulla Domitiana finisce nel sangue, benzinaio in fin di vita: un arresto

Rapina sulla Domitiana finisce nel sangue, benzinaio in fin di vita: un arresto

Sessa Aurunca. Rapina nel casertano lungo la via Domitizana finisce nel sangue, fermato il responsabile. All’interno di un capannone adibito allo stoccaggio di materiali edili in disuso, in località Piedimonte, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sessa Aurunca e della Stazione di Cellole (CE), a conclusione di un’articolata attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, hanno notificato un decreto di fermo di indiziato di delitto per i reati di rapina e tentato omicidio nei confronti del cittadino tedesco Krebs Andreas cl. 1971, domiciliato in Sessa Aurunca.

Il provvedimento è stato emesso dall’Autorità giudiziaria sammaritana a seguito delle immediate e serrate indagini che hanno permesso di identificare in Krebs Andreas, l‘autore della rapina e del ferimento presso un distributore di carburanti di Cellole nei confronti di un quarantaseienne di Santa Maria Capua Vetere lo scorso 7 dicembre. Ad oggi la vittima, sottoposta ad intervento chirurgico d’urgenza, trovasi ricoverata presso ospedale “Monaldi” di Napoli, in prognosi riservata in pericolo di vita. L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.