Rapina alle poste di Casandrino, arrestati in due. I NOMI

Rapina alle poste di Casandrino, arrestati in due. I NOMI

Casandrino. Rapinarono due anziane all’uscita delle poste di Casandrino. Francesco Petito, di 28 anni e Gennaro Aprea, di 33 anni, entrambi pregiudicati, sono stati arrestati, nella giornata di ieri, dagli agenti del Commissariato di P.S. “Frattamaggiore”.

Entrambi i pregiudicati, destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa in data di ieri, dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord, sono stati catturati e condotti alla Casa Circondariale di Poggioreale.

Aprea è stato arrestato presso la propria abitazione, nel quartiere Miano, ove era già sottoposto, dal 5 settembre scorso, alla misura restrittiva della detenzione domiciliare; Petito, invece, è stato bloccato dai poliziotti nelle immediate vicinanze di una sala giochi, in Via Marconi a S. Antimo (NA).

Il 7 gennaio 2016, entrambi i pregiudicati, travisati da casco integrale ed armati di pistola, rapinarono la somma di €.2.000,00 a due anziane donne, all’uscita dall’Ufficio Postale di Casandrino (NA).

Nella circostanza, Aprea, che era colui armato di pistola, fu ferito da un colpo di arma da fuoco, alla gamba destra, esploso da un poliziotto in pensione, parente delle vittime ed  intervenuto nell’immediatezza, dopo aver udito le urla di aiuto delle malcapitate. Nonostante fosse ferito, Aprea riuscì comunque a salire in sella ad uno scooter, la cui targa era stata coperta, condotto da Petito, facendo perdere così le proprie tracce.

Le minuziose indagini, condotte dagli agenti del Commissariato di P.S. Frattamaggiore, coordinate dal P.M. della Procura di Napoli Nord, hanno consentito di accertare la responsabilità dei due arrestati, consentendo l’emissione della misura cautelare.

Facebook